SCRIPTA MANENT, WEB… VOLAT




12 dicembre 2015 – “Scripta manent, web … volat”. Questo il titolo dell’articolo di MF del 12 dicembre 2015 a pag 11 che, con straordinario tempismo e senso della notizia, mette in guardia dai rischi connessi ad una informazione finanziaria accessibile solo attraverso la rete. Il caso Banca Etruria portato ad esempio è illuminante: nel presentare sui giornali l’emissione dei suoi bond subordinati, nel giugno 2013 l’istituto si limitò a comunicare che il prospetto informativo era disponibile sul sito. Visti i risultati e le feroci polemiche di questi giorni, in linea con MF e ricordando le sagge parole dei nostri antichi progenitori verrebbe da commentare: “ Melius abundare quam deficere”. Ben venga l’informazione in rete, quindi, ma senza dimenticare che la carta stampata continua ad avere, ed avrà sempre, un ruolo fondamentale nella tutela dei risparmiatori in nome della trasparenza.


Torna indietro